facebookiso-9001linkedinlogo_oldmarchiopinteresttwitter
Sicurezza prodotto

Saranno proposte a breve quattro nuove classificazioni armonizzate

Tra le proposte, grande risonanza merita la proposta riguardante il diclorometano

In questi giorni, il portale dell'Agenzia Europea della Chimica (ECHA) ha reso nota l’intenzione dell’Italia di proporre una nuova classificazione armonizzata per la sostanza diclorometano, di utilizzo estremamente diffuso e trasversale a diversi settori. La sostanza, ai sensi del Regolamento REACH, è già soggetta alla restrizione n. 59 che ne limita il contenuto all’interno di prodotti svernicianti. Il diclorometano è attualmente armonizzato come sospetto cancerogeno (Carc. 2, H351), ma l’Italia intende proporre una modifica di tale classificazione come Cancerogeno di Categoria 1B (Carc. 1B, H350). Se tale proposta fosse accettata, ed il diclorometano venisse poi conseguentemente inserito nell’Appendice 2 del Reg. REACH, le conseguenze per il mondo dell’industria sarebbero notevoli. Infatti, diverrebbe applicabile la restrizione n. 28 che vieterebbe la vendita al pubblico di diclorometano, anche all’interno di miscele, se presente in concentrazione pari o superiore allo 0,1% in peso. La data prevista per la presentazione della proposta da parte dell’Italia è il 29 maggio 2020.

Contemporaneamente, ECHA ha pubblicato altre intenzioni di proporre nuove o riviste classificazioni armonizzate, riguardanti le seguenti sostanze:

  • Miscela di N,N'-etan-1,2-diilbis(decanammide)12-idrossi-N-[2-[1-ossidecil)ammino]

etil]ottadecanammide N,N'-etan-1,2-diilbis(12-idrossiottadecanammide) (EC 430-050-2), già armonizzata come Skin Sens. 1, H317; Aquatic Chronic 2, H411, per cui la Spagna propone una nuova classificazione come: Skin Sens. 1, H317; Aquatic Chronic 1, M-factor=100.

  • 1,4-Benzenediammina, N,N'-misti fenil e tolil derivati (EC 273-227-8, CAS 68953-84-4), al momento non armonizzata, per cui la Germania intende proporre una classificazione per la classe di pericolo Tossicità Riproduttiva.
  • Bentazone (ISO) (EC   246-585-8, CAS 25057-89-0), armonizzato come Acute Tox. 4*, H302; Eye Irrit. 2, H319; Skin Sens. 1, H317; Aquatic Chronic 3, H412, per cui l’Olanda intende proporre l’aggiunta della classificazione come tossico per la riproduzione di categoria 2 (Repr. 2, H361d).

Invitiamo quindi le aziende interessate dall’utilizzo di una di queste sostanze a mantenere alta la propria attenzione, per essere pronte a rispondere alle eventuali nuove disposizioni legislative.

Fonti:

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top